Come Fare il Massaggio Cardiaco in 5 Mosse

come fare massaggio cardiaco

Tutte le indicazioni su come eseguire il massaggio cardiaco prima dell'arrivo dei soccorritori

Defirbillatore Schiller - Richiedi un preventivo

Il massaggio cardiaco è una procedura che può permettere di salvare la vita a una persona in arresto cardiaco. Le manovre di rianimazione cardiopolmonare possono rallentare il processo di morte iniziato con l’interruzione dell’ossigenazione. Per riuscirci, il soccorritore può far circolare il sangue della vittima fornendo almeno un po’ dell’ossigeno necessario alle cellule (e di cui sono state private dall’arresto cardiaco) con la rianimazione cardiopolmonare. 

Queste semplici manovre prima dell’arrivo dell’ambulanza possono raddoppiare o triplicare le possibilità di sopravvivenza. Nonostante in Europa, la percentuale media di arresti testimoniati sia del 66% e in Italia del 74%, si stima che in Italia si intervenga in meno del 30% dei casi rispetto ad una media europea del 47.4%.
Se questa percentuale si portasse al 50-60%, si potrebbero salvare circa 100.000 persone all’anno in Europa. Iniziare il massaggio cardiaco non appena il cuore smette di battere è importante anche per prevenire danni cerebrali irreversibili.

Cosa Fare Prima di Iniziare un Massaggio Cardiaco 

come fare massaggio cardiaco

Se trovi una persona priva di sensi, cerca subito di capire se ha avuto un arresto cardiaco. Lo si riconosce da: 

  • Perdita di coscienza: la persona si accascia a terra. Prova a parlarle ad alta voce, scuotila e verifica che non abbia alcuna reazione
  • Assenza di respirazione: il torace non si espande e non è presente flusso d’aria

Si può dire che una persona è in arresto cardiaco (e quindi imminente pericolo di vita) quando è priva di coscienza, non si risveglia e non reagisce se viene chiamata e scossa, non respira normalmente o non respira affatto e non mostra alcun movimento. 

Una volta accertato che si tratta di arresto cardiaco, chiama immediatamente il 112/118, senza allontanarti dalla vittima. Se c’è qualcuno insieme a te, incaricalo di cercare un defibrillatore DAE nelle vicinanze e chiedi agli operatori informazioni su dove trovarlo. Defibrillare entro 3-5 minuti dall’inizio dell’arresto cardiaco può infatti condurre a una sopravvivenza fino al 50-70%. 

L’operatore del 112/118, oltre a inviare sul posto l’ambulanza, potrà guidarti nelle procedure da seguire per effettuare il massaggio cardiaco.

Come Fare un Massaggio Cardiaco

come fare massaggio cardiaco
  1. Posizione: inginocchiati a fianco del paziente e mettilo su un piano rigido in posizione supina (a pancia in su), allineando braccia e gambe, preferibilmente su una superficie rigida (come il pavimento), altrimenti le compressioni toraciche rischiano di essere inefficaci. 
  2. Iperestensione del capo: posiziona la mano sulla fronte e porta indietro il capo. Con l’indice e il medio dell’altra mano, solleva il mento per aprire le vie aeree.
  3. Mani: posiziona il palmo della mano al centro del torace del paziente, cioè nella metà inferiore del suo sterno. Poni la mano destra sopra la sinistra e intreccia le dita. Tieni le braccia tese e rigide e posiziona il tuo corpo in modo perpendicolare al torace del paziente.
  4. Compressioni: con il palmo della mano, sfruttando il peso del tuo corpo, comprimi il torace di circa 5 cm e non più di 6. Dopo ogni compressione, rilascia la pressione sul petto, ma senza staccare le mani dal torace. Il ritmo delle compressioni dev’essere costante e alla giusta velocità: l’ideale è fare 3 compressioni ogni 2 secondi. Esegui 30 compressioni toraciche.
  5. Insufflazioni: Mantenendo ancora l’iperestensione del capo, tappa il naso con le dita posizionate sulla fronte e posiziona le tue labbra attorno a quelle del paziente. Soffia dentro la bocca del paziente in modo continuo per circa un secondo, come in una normale espirazione e osserva il torace espandersi. Attendi un secondo e soffia una seconda volta. 

Ripeti la sequenza di 30 compressioni toraciche e 2 insufflazioni fino a quando arriva l’ambulanza o il defibrillatore. L’operatore del 112/118 potrà indicarti come utilizzarlo e potrai seguire anche le indicazioni vocali emesse dal dispositivo salvavita. 

Defirbillatore Schiller - Richiedi un preventivo

Rimani sempre aggiornato

Ricevi una volta al mese notizie, aggiornamenti e consigli sul mondo della Defibrillazione.