Che Cos’è un Defibrillatore Automatico

defibrillatore segno

Un defibrillatore automatico esterno invia una scarica elettrica ad alto voltaggio al cuore di una persona colpita da arresto cardiaco improvviso.

Defirbillatore Schiller - Richiedi un preventivo

Cos’è un DAE

La sigla DAE significa Defibrillatore Automatico Esterno e si utilizza per identificare due modelli distinti di defibrillatore: defibrillatore automatico e defibrillatore semiautomatico.

Un defibrillatore automatico è uno strumento capace di distinguere un arresto cardiaco improvviso (potenzialmente mortale) e inviare una scarica elettrica ad alto voltaggio al cuore.  Per mezzo di elettrodi posizionati sul torace viene emessa la scarica che serve a riportare al normale ritmo cardiaco il cuore di una persona in arresto cardiaco improvviso. 

Come usare il defibrillatore automatico

massaggio cardiaco e defibrillatore

I defibrillatori sono intuitivi e semplici da usare, proprio perché sono ideati per essere usati da tutti, e permettere a chiunque di salvare una persona in arresto cardiaco.

Emettono istruzioni vocali che ti seguono mossa dopo mossa, sono spesso dotati di grafiche che guidano durante l’intero soccorso. Il defibrillatore Schiller Fred PA-1 è inoltre dotato del tasto “ripeti”, che consente di ripetere l’ultimo messaggio.

Per cominciare a soccorrere una persona in arresto cardiaco dovrai:

  • sollevare il coperchio del defibrillatore e accenderlo (con il defibrillatore Schiller basterà sollevare il coperchio e il defibrillatore si accende);
  • posizionare le piastre sull’addome del paziente, quindi aprire rapidamente le confezioni e incollare le piastre sulla pelle nuda della persona;
  • il defibrillatore analizza il battito cardiaco del paziente per rilevare un eventuale ritmo irregolare (il DAE riconosce in automatico se un battito cardiaco richiede uno shock elettrico);
  • se è necessario emettere una scarica, il defibrillatore semiautomatico ti comunica di premere il pulsante specifico (con un DAE automatico non dovrai invece premere nulla).

Il defibrillatore automatico una volta acceso e posizionate le piastre sul torace, non necessità più dell’intervento umano. I defibrillatori automatici sono progettati per rendere ancora più facile il soccorso e aiutare le persone che di fronte a un arresto cardiaco esitano a usare un defibrillatore. L’intervento umano richiesto da un defibrillatore automatico è ancora minore rispetto ai defibrillatori semiautomatici esterni.

Defibrillatore manuale, semiautomatico, automatico e impiantabile

Esistono diversi tipi di defibrillatore: 

  • defibrillatore manuale
  • defibrillatore semiautomatico
  • defibrillatore automatico
  • defibrillatore impiantabile

Ogni tipo di dispositivo è capace di generare delle scariche elettriche e trasmetterle attraverso delle piastre metalliche posizionate sul torace, e quindi stimolare il cuore.

Tuttavia, al di là di questa uguaglianza, questi modelli di defibrillatore hanno qualità specifiche.

Defibrillatore Manuale

Il defibrillatore manuale esterno è un dispositivo associato a uno strumento per l'elettrocardiogramma (elettrocardiografo), impiegato solo dal medico. L'utilizzo corretto del defibrillatore manuale richiede una preparazione specifica. Per queste ragioni il defibrillatore manuale si usa praticamente solo in ambito ospedaliero o in ambulanze con medico a bordo.

Defibrillatore Semiautomatico 

Il DAE defibrillatore semiautomatico è dotato di una tecnologia in grado di analizzare il ritmo cardiaco e stabilire quale scarica elettrica impartire. Può essere usato anche da personale non medico, perfino da qualsiasi cittadino. Al soccorritore infatti non è affidata nessuna diagnosi: è il defibrillatore stesso ad analizzare il ritmo cardiaco e a indicare se è necessario o meno la scarica elettrica. 

L'analisi del ritmo cardiaco richiede dai 10 ai 20 secondi e avviene tramite le stesse piastre metalliche che servono alla trasmissione della scarica elettrica. Non è possibile erogare uno shock se la macchina non ha stabilito che è necessario, perché il pulsante (di solito contrassegnato da un lampo) viene disattivato. Quando invece ce n’è bisogno, al soccorritore è richiesto solo di premere il pulsante di scarica accertandosi che nessuno stia toccando il paziente.

Defibrillatore Automatico

Il defibrillatore automatico è capace di analizzare il ritmo cardiaco, stabilire in autonomia se è necessaria la scarica elettrica ed emetterla. In altre parole, chi usa un defibrillatore automatico deve soltanto azionarlo, posizionare le piastre metalliche e lasciare che il defibrillatore faccia il resto. 

La legge italiana non prevede ancora l’uso di defibrillatori automatici esterni, anche se è in approvazione una Nuova Legge che permetterà anche l’uso dei defibrillatore automatici. Gli studi hanno dimostrato che i defibrillatori automatici sono sicuri, efficaci e possono ridurre il ritardo a causa dell’esitazione del soccorritore a premere il pulsante di scarica.

Un DAE semiautomatico indica di erogare la scarica al paziente premendo un pulsante sul dispositivo; un DAE automatico invece gestisce in autonomia la scarica senza alcun intervento da parte dell’utente. È questa la differenza principale tra i due modelli. 

Defibrillatore Impiantabile 

Il defibrillatore impiantabile o defibrillatore automatico interno, è uno strumento di piccole dimensioni in grado di monitorare il cuore in modo costante e erogare una scarica elettrica al cuore al momento del bisogno. È indicato in situazioni diverse dall’arresto cardiaco improvviso: serve infatti a chi ha già una patologia cardiaca e deve essere impiantato con un intervento chirurgico e una piccola incisione in anestesia locale. 

Perché è importante avere un defibrillatore?

arresto cardiaco

L’arresto cardiaco improvviso può colpire chiunque: adulti, anziani, giovani e bambini, persone sportive e non. Se una persona perde coscienza, non risponde e non respira potrebbe avere un arresto cardiaco improvviso. Se il cuore non pompa il sangue in modo adeguato, i tessuti non ricevono l’ossigeno e vanno incontro a danni che possono portare rapidamente alla morte. Una situazione di emergenza estrema che richiede un’azione tempestiva, altrimenti potrebbe essere addirittura fatale. Una persona che si trova in arresto cardiaco va soccorsa subito con un massaggio cardiaco e defibrillata entro 3-5 minuti: solo così la possibilità sopravvivenza può aumentare. 

Per questi motivi, è essenziale la presenza capillare dei defibrillatori DAE: potrebbe fare la differenza tra la vita e la morte. In Europa ogni giorno 1000 persone muoiono per arresto cardiaco, tante quante ne trasportano due aerei Jumbo Jet. Ogni anno in Italia sono circa 70.000 le persone uccise dall’arresto cardiaco: circa una persona ogni 9 minuti. Numeri da capogiro.

Defirbillatore Schiller - Richiedi un preventivo

Rimani sempre aggiornato

Ricevi una volta al mese notizie, aggiornamenti e consigli sul mondo della Defibrillazione.