DAE: Che Cos’è e Come Funziona il Defibrillatore Semiautomatico

dae-che-cos-è

Il defibrillatore semiautomatico esterno (DAE) è un dispositivo che può salvare la vita di chi è in arresto cardiaco

Defirbillatore Schiller - Richiedi un preventivo

Il defibrillatore esterno (DAE) è un dispositivo salvavita in grado di riconoscere un’alterazione del ritmo della frequenza cardiaca e di erogare - automaticamente o dietro impulso manuale - una scarica elettrica diretta al cuore, azzerandone il battito e successivamente ristabilendone il ritmo. Lo strumento è fondamentale per intervenire tempestivamente in caso di arresto cardiaco: il suo utilizzo nei primissimi minuti dall'evento può aumentare del 70% le possibilità di sopravvivenza e per questo è importante che i defibrillatori siano diffusi capillarmente sul territorio, soprattutto nei luoghi pubblici molto affollati, come stazioni, centri commerciali e supermercati. Li si riconosce da una grande scritta 'DAE' in verde e in caratteri maiuscoli che campeggia sul fianco della teca che li contiene.

DAE, Qual è la Differenza tra Defibrillatore Semiautomatico e Automatico

dae-che-cos-è

Una sigla per due significati. Si scrive DAE, che è l'acronimo di defibrillatore automatico esterno, ma in Italia, tuttavia, con questa sigla s'identifica il defibrillatore semiautomatico esterno. Sebbene possa sembrare una sottile differenza, per chi sta cercando di salvare una persona colta da arresto cardiaco è cruciale conoscere la differenza tra questi due dispositivi. I defibrillatori esterni determinano se il paziente è stato colpito da arresto cardiaco e se la sua frequenza cardiaca sia defibrillabile. Se lo è, il dispositivo salvavita si predispone per erogare la scarica elettrica, impostando in maniera autonoma il livello di energia necessario. Non c'è possibilità che il DAE eroghi uno shock inutile al cuore del paziente, quindi il soccorritore non può mai forzare la scarica se il dispositivo segnala che questa non è necessaria. L'unica differenza è nell'avvio della procedura salvavita:

  • Con il defibrillatore semiautomatico esterno, l'unico previsto dalla normativa italiana, deve essere il soccorritore ad avviare manualmente la scarica.
  • Il defibrillatore automatico esterno, non presente nel nostro Paese, invece, necessita solamente di essere acceso e collegato al paziente. Una volta accertato lo stato di arresto cardio-circolatorio, il dispositivo procede erogando automaticamente la scarica elettrica.

Come Funziona un Defibrillatore Semiautomatico Esterno

dae-che-cos-è

La prima cosa da fare quando si è di fronte a una persona che ha perso i sensi, è chiamare il 112/118 e seguire le indicazioni telefoniche dell’operatore. Sarà lui a spiegarci come capire se la persona che abbiamo di fronte si trovi in arresto cardiaco e a suggerirci di utilizzare un defibrillatore semiautomatico esterno, qualora ce ne fosse uno nelle immediate vicinanze. Il DAE, a sua volta, è munito di una guida vocale passo a passo e di indicazioni visive. È importante attenersi attentamente alle istruzioni del defibrillatore semiautomatico che si sta utilizzando, ma in linea generale le linee da seguire sono le seguenti:

  1. Premere il tasto di accensione 
  2. Estrarre gli elettrodi
  3. Preparare il paziente: rimuovere i vestiti dal torace, pulirne ed eventualmente asciugarne la pelle. Radere, se necessario, i peli in eccesso. 
  4. Posizionare gli elettrodi sulla cute del paziente come indicato
  5. Premere saldamente la porzione adesiva degli elettrodi
  6. Quando gli elettrodi sono collegati al paziente, il defibrillatore inizia ad analizzare il ritmo cardiaco. In questa fase il DAE avvertirà che nessuno deve toccare il paziente.
  7. Al termine dell’analisi, il DAE ci dirà visivamente (spie lampeggianti) e/o acusticamente se è necessario erogare una scarica.
  8. Per erogare la scarica, trattandosi di un defibrillatore semiautomatico, sarà necessario premere il pulsante ‘scarica’, dopo essersi assicurati che nessuno stia toccando il paziente.
  9. Il DAE ci informerà quando la scarica è stata erogata e ci indicherà se sia necessario ricominciare il massaggio cardiaco.
  10. Nel caso il defibrillatore non indicasse l’erogazione della scarica, seguire le indicazioni visive o acustiche e continuare con la rianimazione cardiopolmonare.

Quali Precauzioni Prendere Quando Si Utilizza il DAE

dae-che-cos-è

Prima di utilizzare un defibrillatore semiautomatico esterno (DAE), bisogna prendere alcuni accorgimenti. Innanzitutto, bisogna verificare che la vittima e la superficie su cui si trova non siano bagnate, in quanto potrebbe verificarsi una dispersione di corrente elettrica. Si raccomanda pertanto di asciugare il torace della persona da soccorrere prima di procedere alla defibrillazione.

Per quanto riguarda la persona che invece utilizza il defibrillatore semiautomatico esterno ed effettua la procedura di defibrillazione deve sincerarsi di non essere a contatto con la vittima. Potrà tornare a toccarla solo dopo che il DAE avrà emesso l’apposito segnale acustico di termine procedura.

Defirbillatore Schiller - Richiedi un preventivo

Rimani sempre aggiornato

Ricevi una volta al mese notizie, aggiornamenti e consigli sul mondo della Defibrillazione.