Il Defibrillatore è Pericoloso?

defibrillatore-pericoloso

Se non hai mai usato un defibrillatore potresti essere preoccupato nell'utilizzarlo per la prima volta, e domandarti se il defibrillatore può essere pericoloso per il soccorritore o per la vittima di arresto cardiaco.

Defirbillatore Schiller - Richiedi un preventivo

Se stai per acquistare un defibrillatore ti starai sicuramente ponendo molte domande: sono obbligato ad acquistare un defibrillatore? Quanto costa il defibrillatore? Ma una domanda che si pongono tutti riguarda quanto effettivamente il dispositivo che si ha tra le mani sia sicuro, e cioè è pericoloso usare un defibrillatore?

Prima di affrontare il discorso sulla pericolosità di un defibrillatore, è utile soffermarsi innanzitutto su cos’è e come funziona un defibrillatore: è un dispositivo salvavita in grado di riconoscere un’alterazione del ritmo cardiaco e di erogare - automaticamente o dietro impulso manuale - una scarica elettrica diretta al cuore, azzerandone il battito e successivamente ristabilendone il ritmo. Ed è proprio l’erogazione di una scarica elettrica a porre alcuni dubbi a chi utilizza il defibrillatore, primo fra tutti, se il defibrillatore può far del male al soccorritore o alla vittima.

Un Defibrillatore Può Essere Pericoloso per il Soccorritore?

defibrillatore-pericoloso

Probabilmente ti stai chiedendo se potresti rimanere ferito nell’usare un defibrillatore per salvare una vita. Se ad esempio non hai mai frequentato un corso BLSD, potresti non sapere in quale momento è sicuro toccare la vittima e praticare il massaggio cardiaco. Le tue domande e le tue paure sono assolutamente legittime. Se il tuo timore è di rimanere folgorato o ferito nel momento della scarica, puoi stare tranquillo, i dati di sicurezza riguardanti tali dispositivi sono considerati ampiamente accettabili.

A prova di ciò, riportiamo i dati della ricerca “Incidenti nell'uso di defibrillatori esterni semiautomatici durante l'arresto cardiaco extraospedaliero: uno studio osservazionale” pubblicata sulla rivista ufficiale dell’European Resuscitation Council. La ricerca ha preso in esame 15.710 eventi cardiaci verificatisi tra ottobre 2010 e ottobre 2014 in cui è stato utilizzato il defibrillatore semiautomatico esterno. I soccorritori hanno riportato 62 (0,004%) casi di incidenti durante la procedura. Questi incidenti sono stati:

  • scollamento accidentale delle piastre = 36
  • malfunzionamento del defibrillatore dovuto a problemi tecnici (scheda madre, batteria) = 15
  • mancata erogazione dello shock su un cuore in fibrillazione ventricolare = 6
  • folgorazione del soccorritore = 0

In altre parole, su 15.710 utilizzi del defibrillatore non è stato riportato alcun caso di danno o folgorazione del soccorritore.

L'elettricità viene ora erogata utilizzando appositi elettrodi aderenti che forniscono energia direttamente al torace, evitando in questo modo la dispersione di elettricità nelle aree circostanti, e riducendo notevolmente la possibilità di scosse accidentali. 

Posso Fare del Male se Uso il Defibrillatore?

defibrillatore-pericoloso

Ora che abbiamo chiarito l’affidabilità del defibrillatore e il rischio praticamente nullo che presenta per chi lo utilizza, probabilmente ti starai chiedendo se puoi far male alla vittima in arresto cardiaco. Prima di rispondere a questa domanda, prova a pensare a una persona in mare che sta affogando: non c’è nessun bagnino che possa salvarla e se non intervieni tu, quella persona andrà incontro a morte certa. Con l’arresto cardiaco, la situazione è proprio questa: la persona si trova in una situazione di rischio estremo, perché il suo cuore ha smesso di battere e se non defibrillato entro pochi minuti (i tempi medi di arrivo di un’ambulanza sono nella maggior parte dei casi troppo lunghi per arrivare in tempo) va incontro a morte certa. Solo l’utilizzo tempestivo di un defibrillatore può salvare una vittima di arresto cardiaco. Se quindi ti stai chiedendo se puoi far del male usando un defibrillatore su una persona in arresto cardiaco la risposta è quindi no, la situazione è già la peggiore possibile, il tuo intervento con un defibrillatore può solo fare del bene. 

E se invece si utilizza il defibrillatore su una persona non in arresto cardiaco? Una persona a terra non è necessariamente in arresto cardiaco. Potrebbe semplicemente essere svenuta, ma avere un cuore perfettamente funzionante. Ma cosa succede se nella concitazione del momento temi il peggio e applichi il defibrillatore a una persona non in arresto cardiaco? Potresti peggiorare le cose scioccando il cuore di qualcuno che non ne ha bisogno? Anche qui la risposta è no, con i defibrillatori semiautomatici e automatici è semplicemente impossibile dare una scossa a un cuore non in arresto cardiaco. Un defibrillatore emette uno shock solo se dopo l’analisi del ritmo cardiaco rileva un ritmo defibrillabile. I defibrillatori hanno algoritmi sofisticati che permettono di erogare uno shock solo su un paziente che ne ha bisogno; se il cuore batte normalmente, semplicemente il defibrillatore non consentirà uno shock. Anche se si tenta di premere il pulsante di scarica o qualcuno ha premuto accidentalmente il pulsante di scarica, non si erogherà una scarica al paziente.

Defirbillatore Schiller - Richiedi un preventivo

Rimani sempre aggiornato

Ricevi una volta al mese notizie, aggiornamenti e consigli sul mondo della Defibrillazione.